Apprendistati

 

Il contratto di apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all’occupazione dei giovani (definizione dell’art. 1, comma 1 del Testo Unico sull’Apprendistato).

Si tratta di un rapporto con causa mista”: oltre alla prestazione lavorativa, il contratto di apprendistato è caratterizzato da un elemento imprescindibile che è la formazione dell’apprendista. A fronte della sua prestazione lavorativa, l’apprendista viene retribuito con una somma di denaro a cui si aggiunge una specifica formazione per lo svolgimento della mansione.

Per legge si possono attivare percorsi di apprendistato ( dai 2 ai 5 anni) ai ragazzi sotto i 30 anni, sono assunzioni a tutti gli effetti, nel periodo dell’ apprendistato vengono pagati contributi minimi, dallo 0 al 10% e il livello contrattuale dell’ apprendista è minore rispetto a quello di un lavoratore formato, quindi l’ azienda risparmia parecchio, ma ha l’ obbligo di formare il lavoratore per un numero di ore che varia a seconda del contratto di lavoro applicato e del titolo di studio del lavoratore .

Questa formazione ( generalmente 80 ore annue) è così divisa : il 1 anno 40 ore di moduli obbligatori da fare in collaborazione con un ente autorizzato e le altre possono essere gestite dalla’ azienda, è valido anche il training on the job

Talenti e imprese si propone di aiutare le aziende a creare percorsi formativi personalizzati per la singola risorsa e a indirizzare meglio ( per settore merceologico) anche le 40 ore di moduli trasversali

La comunità europea, lo stat e le regioni pongono molta attenzione alle politiche del lavoro e cercano di mettere in campo strutture e progetti finalizzati a far diminuire la disoccupazione attraverso incentivi all’ assunzione, e lì nascono le politiche attive per il lavoro cioè incentivi  volti a favorire l’ inserimento o il reinserimento, nel mondo del lavoro.

Le regioni hanno certificato alcune aziende : Enti accreditati al lavoro ed Enti accreditati alla formazione per crearsi una rete di privati che, sotto il loro controllo portano avanti in modo efficiente le loro politiche