L'importanza del processo di selezione

Il successo di un’azienda dipende in misura sempre maggiore dall’organizzazione delle risorse umane e dalle strategie preposte a generare nei dipendenti un forte senso di stabilità.

A questo proposito un’accurata selezione del personale può davvero fare la differenza evitando o, comunque, minimizzando problematiche e rallentamenti all’interno dell’impresa.

Con selezione del personale” ci riferiamo alle modalità di selezione di risorse umane da inserire all’interno di un’azienda con contratto di lavoro. Le funzioni principali che riguardano tale processo sono quelle di reperimento, selezione e inserimento nella ditta di nuovi dipendenti. Lo scopo della selezione è individuare i soggetti che, in base a caratteristiche e competenze, si avvicinano il più possibile al profilo professionale ricercato dall’azienda in questione.

Una scelta sbagliata, nella quasi totalità dei casi, comporta all’azienda ingenti perdite, sia economiche che di tempo.

Il successo di una realtà collaborativa, – come lo è un’impresa – è fortemente determinato dalle sue risorse interne. Per questo motivo, ciascuna persona, deve essere selezionata con cura.

Prima di assumere bisogna chiedersi:

  • Di quante persone c’è bisogno e per fare che cosa?
  • Quanto le possiamo pagare?

Interrogandosi su questi punti, l’azienda riesce a rendersi meglio conto delle competenze ed esperienze di cui ha bisogno per ricoprire uno o più ruoli.

 

L’Osservatorio del Lavoro

 

Per pianificare gli inserimenti è anche importante capire cosa succede nel mondo esterno e quindi talenti e imprese ha creato un osservatorio del mondo del lavoro, cioè un servizio in grado di analizzare le richieste di lavoro che ogni giorno vengono pubblicate sulle varie piattaforme di ricerca di personale e sintetizzarne i dati, in modo da dare indicazioni su cosa chiede oggi il mercato, e sui trend di mercato settore per settore. In questo modo diventa più facile pianificare sia gli inserimenti del personale,  sia la formazione necessaria per mantenere competitivo il proprio personale.

Prossimamente cercheremo di dare anche un’indicazione di tipo economico, per dare risposta a domande del tipo: “quanto viene pagato mediamente un programmatore java con 2 anni di esperienza a milano?

In questo modo sarà più facile capire quante probabilità abbiamo di tenere o perdere le persone su cui investiamo. Le persone, Maslow insegna, tipicamente cambiano per i medesimi motivi: i soldi, la logistica, la carriera, la propria realizzazione nell’ambiente lavorativo. Ci possiamo chiedere, riescono a trovare offerte più interessanti della mia? Quanto possono essere corteggiati dalle altre aziende?